ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

A Ramallah, palestinesi pessimisti sui negoziati

Lettura in corso:

A Ramallah, palestinesi pessimisti sui negoziati

Dimensioni di testo Aa Aa

Se i negoziati falliranno a causa dell’espansione delle colonie Israele dovrà assumersi la colpa del fallimento. Il Presidente dell’Autorità Nazionale Palestinese Mahmoud Abbas ha ribadito, a Ramallah, che quella di liberare i palestinesi dal giogo dell’occupazione deve essere una priorità. E i presupposti per la ripresa dei negoziati non sembrano i migliori viste le posizioni contrapposte. Il nostro corrispondente in Medio Oriente Mohamed Elhamy ha tastato il polso della popolazione a Ramallah, in Cisgiordania, dove sembra regnare una buona dose di fatalismo.

“E’ la stessa scena che si ripete negli anni. Ogni volta siamo pronti a festeggiare e poi tutto cade nel vuoto” dice Naser.

“I negoziati non cambieranno nulla. Sono pessimista” confessa Mahmoud.

“Tra i palestinesi c‘è aria di sfiducia nei confronti dei nuovi colloqui diretti. La maggior parte delle persone non crede nella possibilità che uno Stato palestinese veda la luce in un futuro prossimo. Mohamed Elhamy, Ramallah, EuroNews”.