ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Spari a Bratislava: sette i morti, tra cui membri intera famiglia

Lettura in corso:

Spari a Bratislava: sette i morti, tra cui membri intera famiglia

Dimensioni di testo Aa Aa

Aveva circa cinquant’anni l’uomo che a Bratislava ha ucciso a colpi di arma da fuoco sette persone e poi, circondato dalle polizia, si è suicidato. Il capo di quest’ultima ha riferito che sei vittime – quattro donne e due uomini - appartenevano a una stessa famiglia e sono stati uccisi dal cinquantenne nell’edificio che li ospitava. La settima vittima, una donna – ha spiegato il ministro dell’Interno Daniel Lipsic – è stata invece colpita da un proiettile vagante.
 
I fatti sono avvenuti nel quartiere Devinska Nova Ves, nella periferia a nord-ovest della capitale.
 
“L’uomo era solo. Mentre cercava di fuggire, ha sparato contro tutto ciò che si muoveva. I poliziotti lo hanno circondato…impossibile per lui scappare” ha affermato il capo della polizia Jaroslav Spisiak.
 
Quattordici risultano le persone ferite in strada, tra cui un agente e un bambino di pochi anni. L’omicida aveva con sé diverse armi, tra cui un mitra. Sconosciuti per ora i motivi che l’hanno spinto a uccidere. Una testimone locale, citata da un’emittente televisiva, aveva riferito che la famiglia sterminata era di etnia rom. Informazione poi confermata dal Ministro dell’Interno slovacco.