ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Roma: Gheddafi incontra Berlusconi e 200 ragazze

Lettura in corso:

Roma: Gheddafi incontra Berlusconi e 200 ragazze

Dimensioni di testo Aa Aa

Una visita che continua ad alimentare polemiche quella di Gheddafi a Roma.
Alla sede dell’Accademia libica in Italia, il colonnello, per il secondo giorno consecutivo, ha tenuto una nuova lezione, questa volta a circa duecento ragazze reclutate da un’agenzia di hostess e modelle e condotte all’appuntamento con quattro autobus.
E dopo la presunta conversione di tre di loro all’Islam, e l’appello all’islamizzazione dell’Europa, parole riportate dai principali quotidiani, il leader libico ha dichiarato che le donne nel suo Paese sono più rispettate che in Occidente, suscitando l’indignazione di molti italiani:

“Sono persone – dice una signora – con una cultura, un modo di affrontare le donne, di interfacciarsi con le donne che a me fa proprio pena”

“Sono indignato come cittadino italiano. Onestamente – aggiunge un uomo – una cosa sono gli affari, altra cosa è voler scambiare, fare un mercimonio tra le due cose. È una cosa vergognosa. Il governo italiano dovrebbe stare attento a fare queste fesserie”.

Gheddafi ha inaugurato la sede dell’Accademia alla presenza del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi. I due, qualche ora prima, avevano avuto un incontro, durato all’incirca trenta minuti, nella tenda allestita nel giardino della residenza dell’ambasciatore libico nella capitale. Al centro del colloquio: immigrazione, infrastrutture ed energia.