ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tea party. Maxiraduno a Washington nel giorno di King

Lettura in corso:

Tea party. Maxiraduno a Washington nel giorno di King

Dimensioni di testo Aa Aa

Stimata intorno alle 300mila persone, la folla che ha investito il National Mall di Washington era praticamente tutta di origini bianche e anglosassoni e tutta, rigorosamente, contro Obama.

Il maxiraduno dei cosiddetti Tea party ha osannato Glenn Beck, la star della televisione ultraconservatrice Fox News, che ha animato questo appuntamento usando toni messianici – con i tradizionali temi, Dio, Patria e Famiglia – ma anche con un altro riferimento, più inatteso, quello a Martin Luther King, nel 47° anniversario del celebre discorso “I have a dream”:

“Voi avete lo stesso spirito e lo stesso coraggio di Washington, Lincoln e Martin Luther King – ha detto l’ex candidata repubblicana alla vicepresidenza Sarah Palin – Uno spirito che vi sostiene come sostenne loro. Siate orgogliosi in rosso, bianco e blu, siate grati ai nostri soldati. Rimaniamo uniti, con onore. Ripristiniamo l’America. Dio vi benedica e Dio benedica l’America”.

Le organizzazioni per la difesa dei diritti civili sono insorte per questa operazione di recupero in una manifestazione ultraconservatrice proprio davanti al Lincoln memorial, da dove King arringò la folla. Il reverendo Al Sharpton ha organizzato un controcorteo con centinaia di persone, prevalentemente afro-americane che ha attraversato il centro della capitale statunitense per rivendicare la memoria del messaggio del padre del movimento per i diritti civili.