ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Stoccarda. Proteste contro la nuova stazione

Lettura in corso:

Stoccarda. Proteste contro la nuova stazione

Dimensioni di testo Aa Aa

A Stoccarda non si era mai vista una manifestazione così ampia contro un progetto urbanistico. Fra le 30 e le 40 mila persone hanno partecipato alla protesta contro la nuova stazione ferroviaria che dovrebbe costare più di 4 miliardi di euro.

L’allarme per le associazioni contrarie al progetto è suonato quando sono cominciate le operazioni di abbattimento dell’attuale storico edificio, risalente al 1922:

“Non abbiamo bisogno di questo nuovo progetto – dice uno dei dimostranti – La stazione è là da quasi 100 anni ed ha sempre funzionato bene. Quei 4 miliardi, cioè quattro volte mille milioni, potrebbero essere spesi meglio in un altro modo”.

L’idea è quella di trasformare l’attuale terminal di superficie in una stazione a passante ferroviario sotterranea, con l’obiettivo di rendere più veloci i collegamenti con l’aereoporto e con la vicina città di Ulm.

La progettazione è cominciata nel 1994. Vari processi si sono tutti conclusi a favore dell’amministrazione, da anni guidata dai cristiano-democratici.

Chi è favorevole assicura che gli spazi liberati in superficie verranno trasformati in verde pubblico. Per gli oppositori, fra cui anche uno degli architetti, oggi pentito, ci sarebbe il pericolo di crolli per via delle particolari caratteristiche del sottosuolo della città.