ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

ONU: no ai rimpatri collettivi dei rom

Lettura in corso:

ONU: no ai rimpatri collettivi dei rom

Dimensioni di testo Aa Aa

Il Comitato dell’ONU per l’eliminazione della discriminazione razziale esorta la Francia a evitare i rimpatri collettivi dei Rom. Secondo il CERD alcune delle famiglie espulse non sono state correttamente informate dei loro diritti. Parigi, invece, assicura che tutto è stato fatto nel pieno rispetto della legalità nazionale ed europea.

Adducendo motivi di ordine pubblico da luglio le autorità francesi hanno rinviato in Romania o in Bulgaria almeno mille persone, 8mila dall’inizio dell’anno:

“Secondo noi è necessaria una soluzione europea dice il vice presidente del CERD Pierre-Richard Prosper – Ci sono le leggi nazionali e ci sono le politiche europee che devono entrare in gioco. Chiediamo alla Francia di tenerne conto nel portare avanti le proprie azioni”.

Il Segretario del Pontificio Consiglio per i Migranti, Monsignor Marchetto, è tornato a parlare della persecuzione di cui sono vittima i rom, popolo che già subì un olocausto ai tempi del nazismo, ha ricordato il prelato. A ciò si aggiungono le precarie condizioni in cui queste popolazioni sono costrette a vivere. Condizioni concausa della tragedia di oggi in un campo abusivo di Roma, dove il rogo accidentale di quattro baracche ha provocato la morte di un bambino di 3 anni e il grave ferimento del fratellino di pochi mesi e dei genitori.