ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sciopero in Sudafrica: sindacati minacciano rottura con Anp

Lettura in corso:

Sciopero in Sudafrica: sindacati minacciano rottura con Anp

Dimensioni di testo Aa Aa

Lo sciopero del settore pubblico minaccia il partito al potere in Sudafrica. Al nono giorno consecutivo di protesta, il principale sindacato nazionale, il Cosatu, si dice pronto a rompere con l’African National Congress, alleato storico nella lotta all’Apartheid. Migliaia di dipendenti pubblici hanno manifestato in diverse città per chiedere, ancora una volta, aumenti a stipendi e sussidi per l’alloggio: “Agiremo in massa – dice Monica Venter, portavoce sindacale -, fino a quando non capiranno che facciamo sul serio. Vogliamo tornare al tavolo delle trattative, ma vogliamo un’offerta migliore”.

I sindacati chiedono ora un aumento salariale dell’8.6 percento. Secondo alcune stime, un accordo per porre fine alla disputa si tradurrebbe in un aumento fino a 2 punti percentuali della spesa pubblica nella prima economia del continente, e farebbe sfumare gli sforzi per ridurre un deficit ora a 6.7 punti del Pil. Lo sciopero tocca in particolare scuole e ospedali. I militari chiamati a presidiarli potrebbero scegliere di unirsi alla protesta. Mentre la magistratura oggi ha imposto alle forze di polizia il divieto di sciopero.