ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Mosca, in duemila a concerto proibito nel giorno della bandiera

Lettura in corso:

Mosca, in duemila a concerto proibito nel giorno della bandiera

Dimensioni di testo Aa Aa

Duemila persone a un concerto proibito e diversi oppositori politici arrestati nel centro di Mosca. I musicisti tra cui Yuri Shevchiuk, che a maggio aveva criticato Putin in tv chiedendogli di permettere ai russi di manifestare, hanno potuto fare affidamento solo sulla loro voce.

La polizia ha impedito l’ingresso delle attrezzature. I manifestanti hanno contestato il progetto di abbattimento della foresta di Khimki, vicino Mosca, che considerano il simbolo del sistema di potere instaurato dall’attuale primo ministro.

Poco prima la polizia aveva arrestato una ventina di oppositori, tra cui l’ex vicepremier Boris Nemtsov.

Tutto questo mentre il Paese, come a San Pietroburgo, ha celebrato la giornata della bandiera bianca, blu e rossa adottata per la nuova Russia democratica per la prima volta 19 anni fa quando fu issata sul Cremlino, al posto del drappo con la falce e il martello dell’epoca sovietica.