ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Manifestazioni di segno opposto sulla moschea di Ground Zero

Lettura in corso:

Manifestazioni di segno opposto sulla moschea di Ground Zero

Dimensioni di testo Aa Aa

La moschea di Ground Zero scalda gli animi mentre diventa sempre più tema di scontro politico. A Manhattan centinaia di persone hanno contestato il progetto di costruzione del centro islamico a pochi passi dal luogo degli attentati dell’11 settembre. Ritengono che possa diffondere l’estremismo religioso.

“Non credo che ogni musulmano sia un terrorista, ma so che i terroristi che erano su quegli aerei che hanno ucciso mio fratello erano tutti musulman”, dice un manifestante. “Penso che non sia moralmente e eticamente corretto costruire una moschea laddove mio fratello è stato ammazzato”.

A pochi metri un gruppo di manifestanti favorevoli al progetto: citano il diritto alla libertà religiosa a cui si è richiamato anche il presidente Obama appoggiando la costruzione del centro islamico. A favore anche il sindaco di New York, il repubblicano Michael Bloomberg.

“Vogliamo sostenere il diritto di praticare la religione che si vuole, e opporci al clima di paura, odio e islamofobia che si sta delineando”, sostiene uno degli organizzatori.

Fortemente contrari anche i repubblicani che hanno attaccato le posizioni di Obama, mentre mancano due mesi alle elezioni di medio termine in cui i democratici tenteranno di conservare il controllo del Congresso.