ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cile, uno dei minatori intrappolati: "Spero di uscire presto da qui, con pazienza e fede"

Lettura in corso:

Cile, uno dei minatori intrappolati: "Spero di uscire presto da qui, con pazienza e fede"

Dimensioni di testo Aa Aa

Commozione e gioia, in Cile, per la buona notizia sulla sorte dei minatori intrappolati da giorni in una miniera nel nord del Paese. Sono tutti vivi i 33 operai bloccati dal 5 agosto nel deserto di Atacama a circa settecento metri di profondità. Lo confermano alcuni messaggi riportati alla luce da una sonda, grazie alla quale è stata anche calata una videocamera che ha permesso di vedere alcuni di loro.

“Cara Lila, io sto bene, grazie a Dio. Spero di uscire presto da qui, con pazienza e fede” ha scritto alla moglie il più anziano in un bigliettino, letto alla donna dallo stesso presidente cileno Pinera.

L’incidente ha acceso le discussioni sulla sicurezza nelle miniere in Cile. Quando si è verificato lo smottamento, i lavoratori sono riusciti a raggiungere un rifugio in cui dovranno rimanere ancora a lungo: secondo i tecnici lo scavo di un tunnel di fuga potrebbe richiedere anche quattro mesi. Ma l’intero Cile intanto festeggia. Per ora sarà una sonda a fornire ai minatori cibo e ossigeno.