ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

"Rischio nuova ondata di morte". Allarme Onu in Pakistan

Lettura in corso:

"Rischio nuova ondata di morte". Allarme Onu in Pakistan

Dimensioni di testo Aa Aa

Il Pakistan trema per il ritorno delle inondazioni. Migliaia le persone che hanno cercato di trarsi in salvo con mezzi di fortuna nel sud del paese.

Decine i villaggi sommersi nella provincia del Sindh da nuove esondazioni dell’Indo. Il portavoce Onu per gli aiuti umanitari mette in guardia da una “seconda e ancora più grave ondata di morte”.

Pari all’Italia, la superficie del Pakistan in tre settimane raggiunta dalle alluvioni. Venti milioni le persone coinvolte, sei delle quali mancano ancora di tutto.

“Piuttosto che vivere in queste condizioni – dice un abitante del villaggio di Sultan Kot – preferisco morire. Meglio che restare senza un tetto. Almeno non avremo più problemi. Siamo stati ridotti in miseria”.

Esperti delle Nazioni Unite hanno parlato di “tsunami al rallentatore”. Un’emergenza che monta di giorno in giorno e per cui il Fondo Monetario Internazionale si è ora detto pronto a rivedere il suo piano di aiuti.