ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

In Pakistan i danni potrebbero favorire i talebani

Lettura in corso:

In Pakistan i danni potrebbero favorire i talebani

Dimensioni di testo Aa Aa

Alla catastrofe umanitaria potrebbe aggiungersi quella politica se la popolazione pakistana non sarà aiutata. Dalla rabbia e dalla disperazione della gente per i disastri provocati dalle recenti inondazioni, potrebbero trarre vantaggio i talebani. È l’allarme lanciato dalle autorità locali e dalla comunità internazionale che fanno appello alla solidarietà, come ha dichiarato all’Assemblea dell’Onu il Segretario Generale Ban Ki-moon:
“Il Pakistan deve affrontare uno tsunami a rallentatore. Il suo potere distruttivo accrescerà con il tempo. Le organizzazioni umanitarie internazionali stanno facendo ogni sforzo per fornire aiuti, ma hanno bisogno di supporto.”

In base ai dati diffusi dalle Nazioni Unite circa quattro milioni di pakistani hanno perso la loro abitazione e otto milioni di persone hanno urgente bisogno di assistenza umanitaria.

“Abbiamo avuto grossi problemi quando le inondazioni hanno raggiunto il nostro villaggio. – dice questa abitante di un villaggio – Ho messo al mondo questo bambibno, non so come nustrirlo”.

Il ministro degli esteri pakistano ha stimato che il valore delle perdite provocate dal disastro ammonta a circa 33 miliardi e mezzo di euro. Le cifre, tuttavia, sono ancora provvisorie.