ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Velo islamico: dipendente denuncia Disneyland per discriminazione

Lettura in corso:

Velo islamico: dipendente denuncia Disneyland per discriminazione

Dimensioni di testo Aa Aa

La disputa sul velo islamico irrompe anche a Disneyland. In California, una dipendente del parco di divertimenti ha denunciato i resposabili per discriminanazione. Assunta oltre due anni fa in un locale all’interno di Disneyland, la donna ha provato a indossare l’hijab per la prima volta in occasione dell’inizio del Ramadan.

Ma non ha potuto farlo. “Dicevano: ‘possiamo fornirle un cappello, o qualcosa di simile’ – racconta Imane Boudlal -. Un cappello, o qualcosa di simile. Sono rimasta pietrificata. Cosa intendete con ‘un cappello o qualcosa di simile’? Lasciatemi solo indossare il mio hijab. Poi hanno detto: ‘queste sono le sue possibilità. O lavora nel retro, o se ne va a casa”.

“Disney ha una lunga storia di non discriminazione, e stiamo lavorando con lo staff per cercare di trovare una soluzione alle sue richieste”. Questo hanno fatto sapere attraverso la portavoce Suzi Brown i vertici di Disneyland, che alla dipendente, 26 anni di origine marocchina, ma con cittadinanza statunitense, hanno offerto l’alternativa di svolgere un compito che non richiedesse il contatto con il pubblico.