ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ritiro Usa, reazioni contrastanti a Baghdad

Lettura in corso:

Ritiro Usa, reazioni contrastanti a Baghdad

Dimensioni di testo Aa Aa

Reazioni contrastanti, a Baghdad, alla notizia dell’uscita dal Paese delle ultime truppe combattenti americane. Al sollievo per la partenza dell’occupante si aggiunge la preoccupazione per il futuro politico dell’Iraq.

“Che se ne vadano – dice un residente della capitale -. Meglio oggi piuttosto che domani. Non li vogliamo. Ci hanno stufato. Perché sono venuti? Ci hanno occupato. Basta con le occupazioni. Che cosa volevano da noi?”

“Il vuoto politico che stiamo vivendo in questo momento – aggiunge un altro abitante -, i ritardi nella formazione di un governo sono fattori che peseranno in Iraq quando tutti gli americani se ne saranno andati”.

Soltanto due giorni fa, l’ultimo attacco kamikaze contro la fila di giovani iracheni che attendevano il proprio turno per arruolarsi nelle forze armate. Sessanta i morti. A ricordare che il cammino verso la stabilità politica dell’Iraq sarà ancora molto lungo.