ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Esercito turco accusato di non aver tutelato alcuni soldati morti in attacchi Pkk

Lettura in corso:

Esercito turco accusato di non aver tutelato alcuni soldati morti in attacchi Pkk

Dimensioni di testo Aa Aa

Stato Maggiore dell’Esercito turco denunciato dalle famiglie di alcuni soldati uccisi in attacchi del Pkk. I parenti dei caduti, assistiti da un’associazione di avvocati, accusano i responsabili militari di non aver adottato le misure adeguate per prevenire la morte dei soldati. E sospettano non sia un caso.

“Si tratta di sospetti di negligenza e tradimento” spiega un loro legale, Cahit Ozkan. “Se queste accuse sono analizzate a fondo, ne risulta che la morte dei soldati non sarebbe la conseguenza di una semplice negligenza, ma di un’azione comune e organizzata”.

Lo Stato Maggiore non ha risposto alle accuse, in un mese in cui alcune registrazioni audio e video, rivelate dalla stampa turca, hanno alimentato tra la popolazione i sospetti su presunte relazioni tra l’esercito e il Pkk. Il materiale, che ha sollevato un’ondata di indignazione nel Paese, fa supporre che alcuni responsabili militari potrebbero aver favorito, per motivi da chiarire, le azioni dei militanti del movimento in lotta per difendere i diritti della minoranza curda.