ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Russia: serve un piano anti-canicola, avverte un esperto

Lettura in corso:

Russia: serve un piano anti-canicola, avverte un esperto

Dimensioni di testo Aa Aa

Dopo due mesi di temperature record, i moscoviti da domani potrebbero tornare a respirare. Le previsioni meteorologiche prevedono un calo delle temperature a una ventina di gradi. La canicola a luglio avrebbe ucciso nella capitale migliaia di persone, secondo un ricercatore dell’Accademia delle Scienze russa, il quale denuncia la mancanza di un efficiente piano anti-calore.

“I Paesi europei, gli Stati Uniti e il Canada hanno accumulato una grande esperienza sul come reagire alle ondate di caldo” ha spiegato infatti il demografo ed esperto di questioni ecologiche Boris Revich. “Quanto a noi, posso citare solamente una lettera del Ministero della Sanità russo sulla questione. Solo ora, purtroppo, abbiamo iniziato a sviluppare un nostro piano nazionale”.

Basandosi su dati ufficiali, l’esperto ha fatto notare che durante il mese scorso, nella capitale, si sono verificati oltre 5800 decessi in più rispetto al luglio 2009. La maggioranza, secondo lui, sarebbero dovuti proprio alla canicola. Caldo record reso ancora più insopportabile dalla densa cappa di fumo e smog che per giorni ha avvolto Mosca, creando problemi di respirazione a turisti e cittadini.