ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Iran: nel 2011 un altro sito di arricchimento dell'uranio

Lettura in corso:

Iran: nel 2011 un altro sito di arricchimento dell'uranio

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Iran annuncia la costruzione di un nuovo impianto per l’arricchimento dell’uranio entro la prima parte del 2011.

Questo malgrado le nuove sanzioni e il quinto richiamo Onu a sospendere questo genere di attività.

‘‘Abbiamo scelto i luoghi per dieci nuovi impianti per l’arricchimento”, ha detto il capo dell’Organizzazione per l’energia atomica iraniana, Ali Akbar Salehi, “e la costruzione di uno di questi comincerà entro la fine dell’anno o all’inizio dell’anno prossimo’‘.

Progetti già annunciati in dicembre, per completare e rendere meno vulnerabili la centrale di Natanz già attiva e quella di Fordo, in costruzione a 150 chilometri a sud di Teheran.

Il 21 agosto sarà operativa anche la centrale nucleare di Bouchehr, esentata dalle sanzioni Onu grazie a Mosca che l’ha costruita.

Intanto Ahmadinejad vara una legge che obbliga il governo a proseguire nell’arricchimento al 20 per cento. Per scopi civili ne basterebbe il cinque, dice l’Occidente preoccupato. Finalità mediche, ribatte Teheran.