ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Incendi, oligarchi russi finanzieranno ricostruzione

Lettura in corso:

Incendi, oligarchi russi finanzieranno ricostruzione

Dimensioni di testo Aa Aa

Dove non può lo Stato, possono gli oligarchi. I super ricchi di Russia s’impegnano a mettere mano al portafogli per ricostruire la regione centrale del Paese dove gli incendi hanno lasciato senza casa almeno 3000 persone. A sollecitare la collaborazione degli esponenti di spicco del mondo imprenditoriale russo è stato il Presidente Dmitri Medvedev durante un incontro al Cremlino. Intanto il Premier Vladimir Putin annuncia che il governo sbloccherà fondi per 3 milioni di rubli, 75.000 euro circa.

“In molti villaggi non resta nulla” ha detto Medvedev. “C’erano vecchi edifici in legno, privi di ogni confort. Ho pensato che ci si debba mettere d’accordo su come rendere meno dura la vita delle persone che ci abitano dopo quanto accaduto”.

E mentre in tutto il Paese ci sono ancora circa 400 incendi attivi, dal Nord arriva l’allerta uragani. A San Pietroburgo soffiano venti oltre i 70 chilometri all’ora con pioggia battente e grandine. 250 villaggi della regione sono privi di elettricità, il trasporto ferroviario ha subito ripercussioni. E la tempesta si sposta verso Mosca con un netto abbassamento delle temperature. Per i meteorologi è allerta uragano, per la popolazione la manna dal cielo che spazzerà via il fumo e l’aria irrespirabile.