ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Blair: Ai reduci i guadagni del suo libro

Lettura in corso:

Blair: Ai reduci i guadagni del suo libro

Dimensioni di testo Aa Aa

Tony Blair e l’intervento militare britannico in Iraq: un rapporto che ha suscitato enormi polemiche. L’ex premier devolverà l’intero ammontare dei guadagni della sua biografia, in uscita in tutto il mondo, al sostegno ai militari gravemente feriti in combattimento.
“Questo contributo cambierà molte vite – dice Chris Simpkins, direttore generale della Royal British Legion -. E qualsiasi cosa pensiamo sull’Iraq, non c‘è alcun dubbio sull’integrità di Tony Blair e la sua determinazione nel destinare tutti i guadagni del libro in beneficenza”.
All’ex premier britannico viene rimproverato, dai contrari all’intervento in Iraq, un atteggiamento troppo condiscendente nei confronti degli Stati Uniti di George Bush.
“Ha avuto un’occasione perfetta – dice il padre di un soldato ucciso -, quando è apparso davanti alla commissione d’inchiesta presideuta da sir John Chilcot, per chiedere scusa alle famiglie di chi ha sofferto… ma non ha fatto nemmeno un cenno”.
179 militari britannici sono morti in Iraq dall’inizio dell’invasione del 2003, altri 331 hanno perso la vita in Afghanistan.