ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Incendi, Mosca di nuovo avvolta dal fumo

Lettura in corso:

Incendi, Mosca di nuovo avvolta dal fumo

Dimensioni di testo Aa Aa

Finito il sollievo portato dal vento, Mosca ribiomba nelle tenebre del fumo. Ancora 400 incendi bruciano sul territorio russo. Gli interrogativi sul numero effettivo delle vittime permangono. L’impatto del fumo sulla salute dei moscoviti è la maggiore preoccupazione, in una città dove l’aria è già carica di polveri sottili a causa dell’intenso traffico.

Alexey Popikov, responsabile dell’Agenzia per il Monitoraggio Ecologico di Mosca: “Questa mattina il livello di emissioni di idrocarburi – le sostanze che danno all’aria quello sgradevole odore – era di 5 volte e mezzo superiore a quello normalmente registrato a Mosca” spiega.

Mentre il comune della capitale bagna le strade, le richieste di ricovero sono aumentate del 20% in ospedali spesso privi di aria condizionata.

“In una situazione del genere anche le persone sane che svolgono un’attività fisica possono accusare tosse, problemi respiratori, spossatezza e dolori di testa” spiega Elena Zapadinskaya, medico specialista.

I centri commerciali di Mosca si sono trasformati in un rifugio per i cittadini che qui possono trovare aria respirabile grazie agli impianti di condizionamento.

“Sono venuta a comprare un po’ di spezie ma anche per respirare aria fresca” dice una donna. “Il mio vicino ha un bimbo di 8 mesi e passano qui tutta la giornata”.

Dall’inizio dell’emergenza ormai 1000 chilometri quadrati di foreste sono andati in fumo. Il danno economico è valutato per ora in 15 miliardi di dollari, 11 miliardi e 700 milioni di euro circa.