ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Aids: cantante alla sbarra per rapporti non protetti

Lettura in corso:

Aids: cantante alla sbarra per rapporti non protetti

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ iniziato davanti al tribunale per i minori di Darmstadt, in Germania, il processo per lesioni aggravate a carico di Nadja Benaissa, ventottenne ex cantante del gruppo pop No Angels.

La giovane musicista è accusata di aver avuto, quando era ancora minorenne, tra il 2000 e il 2004, rapporti sessuali non protetti con tre persone, e di averne contagiato una col virus dell’Aids.

Nadja Benaissa nega di aver intenzionalmente agito per contaminare i suoi partner e sostiene di aver nascosto la sua condizione di sieropositiva per non traumatizzare la figlia, che ora ha dieci anni.

L’accusa sostiene che la donna fosse consapevole del suo stato di malattia già dal 1999 e, nonostante ciò, non abbia fatto nulla per prevenire il contagio del virus. In caso di condanna, la donna rischia una pena tra i sei mesi e i dieci anni di carcere.

La Benaissa, insieme ad altre quattro cantanti, ha fatto parte del gruppo pop “No Angels”, che tra il 2000 e il 2003 mise a segno qualche successo musicale nei paesi dell’Europa centrale, partecipando anche al concorso canoro Eurovisione.