ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Autorità russe escludono rischi per centrale nucleare di Sarov

Lettura in corso:

Autorità russe escludono rischi per centrale nucleare di Sarov

Dimensioni di testo Aa Aa

Le fiamme si avvicinano di nuovo alla centrale nucleare di Sarov, ma le autorità russe escludono ogni rischio. Circa tremila vigili del fuoco e volontari della protezione civile lottano conto l’incendio che minaccia la centrale, situata a circa 500 chilometri da Mosca. “Ora possiamo dire con certezza che non ci sono rischi di minacce nucleari o ecologiche, di contaminazione radioattiva, o esplosioni nell’area di Sarov – dice Sergei Kirienko, responsabile dell’ente russo per l’energia nucleare – ,anche se gli incendi dovessero penetrare nella città. Non possiamo permettere che questo accada, certo, ma anche se dovesse accadere, non vi sono rischi”.

Per decretare la fine dell’allarme, tuttavia, occorrerebbero le piogge cadute su Mosca, avvolta nei giorni scorsi da una fitta coltre di fumo che ha messo in fuga centinaia di abitanti. Altra conseguenza degli incendi – ancora quasi 500 i focolai attivi – e della siccità: la distruzione di un quarto del raccolto di cereali. Da oggi, e fine a fine anno scatta l’embargo sulle esportazioni deciso dal governo per evitare l’aumento dei prezzi a livello nazionale.