ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Anche il colera nel Pakistan inondato

Lettura in corso:

Anche il colera nel Pakistan inondato

Dimensioni di testo Aa Aa

Dopo alluvioni e morte, anche il colera. Piove sul bagnato, nel Pakistan piegato dalle inondazioni. Oltre 1.500 vittime, a cui rischiano ora di aggiungersi quelle delle malattie. Spettro di un’emergenza sanitaria, da poco rilanciato dalla conferma del primo caso di colera: goccia che ha fatto traboccare un vaso, per molti già colmo a causa della mancanza di tutto.

Casa, vestiti, cibo: in sempre più lamentano di aver perso ogni cosa. Affamati e senza un tetto, dicono ormai di confidare soltanto in Dio.

“Tutte le nostre case sono andate distrutte – raccontano -. Il mio orto, le mie coltivazioni: l’acqua si è portata via tutto. E da parte del governo ancora nessun aiuto. Siamo davvero stufi”.
Ad essere stata stravolta, secondo le Nazioni Unite, la vita di un terzo della popolazione: sei su quattordici, i milioni di pakistani che ancora non avrebbero ricevuto gli aiuti internazionali.

Atteso domani sui luoghi della catastrofe anche il segretario generale Ban Ki-Moon: ambasciatore di quella speranza, per alimentare la quale mancherebbero però all’appello secondo l’Onu, ancora quasi 70 milioni di euro.