ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Paura e vittime: il fango torna a uccidere in Cina

Lettura in corso:

Paura e vittime: il fango torna a uccidere in Cina

Dimensioni di testo Aa Aa

Con il livello dei fiumi torna a salire la paura. Nuove piogge torrenziali fanno tremare il Sichuan, la regione cinese già teatro del terremoto, costato due anni fa la vita a circa 80.000 persone. Centinaia soltanto da ieri, quelle che secondo i media locali sarebbero rimaste intrappolate nella città di Tiansui dalle colate di fango. Almeno cinque le vittime già accertate.

E l’allarme torna anche nel Gansu, la provincia nord-occidentale ancora piegata dalle precipitazioni degli scorsi giorni.

Soltanto nelle ultime ore, le autorità della città di Longnan parlano di altre 10.000 persone bloccate dal fango e di una ventina che ne sarebbero state uccise.

Cifre, ancora del tutto provvisorie, che si aggiungono agli oltre 1.000 morti provocati dalle alluvioni dello scorso fine settimana nella non lontana area di Zhouqu.