ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Allerta in Pakistan per nuove inondazioni

Lettura in corso:

Allerta in Pakistan per nuove inondazioni

Dimensioni di testo Aa Aa

In Pakistan è allerta per possibili nuove inondazioni. Dopo oltre due settimane di piogge, i morti sono più di 1600, ma il bilancio potrebbe raddoppiare, a causa di epidemie e mancanza di beni di prima necessità. Nell’immediato, le autorità mettono in guardia sul possibile innalzamento del livello dell’acqua del fiume Indo, in particolare nelle regioni del Sindh e del Punjab, già in ginocchio. “Il peggioramento della situazione è atteso per le prossime ore, ma anche tra il 17 e il 18 agosto” – spiega Ahmed Kamal, portavoce dell’Autorità incaricata di gestire il disastro.

Circa 14 milioni di persone sono interessate dalle inondazioni, circa l’8 percento della popolazione, due milioni quelle che sono state costrette ad abbandonare le proprie case. Per la prima volta dall’inizio del’emergenza, ieri il presidente Asif Ali Zardari si è recato nelle aree colpite. Una visita arrivata sulla scia di forti critiche, per non essere stato presente, bensì all’estero, durante la crisi.

L’emergenza è umanitaria, ma anche economica. Le inondazioni hanno danneggiato in modo pesante alcune delle principali colture del Paese. Le Nazioni Unite hanno chiesto alla comunità internazionale di mettere a disposizione almeno 500 milioni di dollari per gli aiuti più urgenti. Per ricostruire le infrastrutture, si stima che ci vorranno miliardi di dollari.