ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Pakistan: Usa e Ong islamiche competono su aiuti

Lettura in corso:

Pakistan: Usa e Ong islamiche competono su aiuti

Dimensioni di testo Aa Aa

Finora ad uccidere sono state le inondazioni. Da questo momento è l’attesa che potrebbe essere fatale a migliaia di persone in Pakistan. L’attesa di aiuti che tardano troppo ad arrivare. L’Onu chiede 460 milioni di dollari. Fondi indispensabili per i primi 90 giorni di emergenza. Poi sarà necessario fare un nuovo bilancio della situazione. E si teme inoltre per l’arrivo di nuove piogge. John Holmes, responsabile settore aiuti umanitari dell’Onu:

“Se l’invio di aiuti non procederà il più rapidamente possibile per raggiungere tutti coloro che sono rimasti isolati e che non hanno accesso a cibo ed acqua potabile” ha spiegato “le vittime e la sofferenza continueranno ad aumentare”.

Dalla corsa agli aiuti dipende la vita delle persone ma anche l’influenza su un Paese strategico. Gli Usa hanno già sbloccato 55 milioni di dollari e ora hanno mobilitato una portaelicotteri. Ma Washington s’inquieta per l’efficacia e prontezza d’intervento sul terreno delle Ong islamiche: alcune figurano nella lista delle organizzazioni terroristiche. Un parto, ieri, in una stazione trasformata in centro d’accoglienza rassicura sulla tenacia della vita.