ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Iran, caso Ashtiani: fa discutere intervista donna condannata alla lapidazione

Lettura in corso:

Iran, caso Ashtiani: fa discutere intervista donna condannata alla lapidazione

Dimensioni di testo Aa Aa

Avrebbe confessato di aver tradito il marito e di essere stata messa al corrente dell’omicidio di quest’ultimo. E lo avrebbe fatto nel corso di un’intervista televisiva Sakineh Mohammadi Ashtiani, l’iraniana 43enne condannata per adulterio alla lapidazione e in carcere da quattro anni nell’attesa dell’esecuzione. La donna – per salvare la quale si sono mobilitate persone in tutto il mondo e la cui condanna è stata per il momento sospesa – aveva precedentemente negato tali accuse.

Un suo avvocato, Mohammad Mostafaei, attivista per i diritti umani, ritiene probabile il fatto che abbia mentito a causa delle pressioni subìte dalle persone che hanno la sua vita nelle loro mani. Per il legale, accusato dalla donna di aver pubblicizzato il caso gettando così disonore sulla sua famiglia, le ultime dichiarazioni offrono alle autorità iraniane l’occasione di giustificare l’esecuzione o di mostrare magnanimità.

La tv di stato sostiene, dal canto suo, che l’interesse internazionale per il caso della donna sia il frutto di una ‘‘propaganda occidentale’‘ volta a far pressione sul governo iraniano per il rilascio di tre presunti escursionisti americani tenuti in ostaggio da oltre un anno in Iran.