ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Incendi in Russia, la paura nucleare aumenta

Lettura in corso:

Incendi in Russia, la paura nucleare aumenta

Dimensioni di testo Aa Aa

Oltre 4.000 ettari di zone radioattive bruciate da un mese a questa parte. Le rivelazioni del servizio federale russo evidenziano le zone d’ombra lasciate dalle autorità sull’effettiva entità dei rischi derivanti dagli incendi nella regione di Briansk, la più contaminata dall’incidente di Chernobyl.

“Certamente questa regione, queste foreste necessitano di una particolare protezione dagli incendi perché le fiamme sprigionano la radioattività che poi si può diffondere con il fumo su aree ancora più vaste” ha detto Andrei Sirin, Direttore dell’Istituto per le Foreste.

Dichiarazioni che sono arrivate solo dopo le denunce di Greenpeace: almeno 20 incendi nei boschi della regione al confine con Ukraina e Bielorussia, vicino alla vecchia centrale. Intanto un nuovo fronte delle fiamme minaccia il centro nucleare di Sarov, 500 chilometri a Est di Mosca.