ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Pakistan, l'Onu lancia un appello al mondo

Lettura in corso:

Pakistan, l'Onu lancia un appello al mondo

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ il disastro naturale più grave nella storia del Pakistan: 14 milioni di abitanti danneggiati dalle inondazioni, almeno 1200 morti e circa 300 mila abitazioni inagibili. Soccorrere la popolazione è un’operazione gigantesca, per la quale occorreranno risorse e molto tempo.
“Il nostro villaggio è stato distrutto dall’acqua – dice un ragazzo -, siamo rimasti lungo la strada per 12 giorni. Abbiamo bisogno di cibo e tende per ripararci, ma finora non abbiamo ricevuto nulla”.
L’ufficio dell’Onu che coordina le azioni umanitarie sta intervenendo, ma l’entità del disastro è tale da richiedere uno sforzo considerevole da parte di tutta la comunità internazionale.
“So che alcuni hanno detto che la risposta non è stata rapida come tutti speravamo – dice il portavoce dell’Onu -. In realtà è impossibile in una situazione come questa riuscire a fornire tende per 14 milioni di persone, che è il numero dei senza tetto e degli evacuati, nell’arco di un giorno o due”.
Per l’assistenza alle popolazioni e la ricostruzione delle infrastrutture occorreranno miliardi: l’organo umanitario dell’Onu ha fatto appello ai governi per raccogliere almeno 350 milioni di euro per gli interventi più urgenti.