ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Polonia: croce Kaczynski infiamma dibattito laici-cattolici


Polonia

Polonia: croce Kaczynski infiamma dibattito laici-cattolici

La croce della discordia. Migliaia di persone a Varsavia per protestare contro la presenza della croce di legno posta davanti al Palazzo Presidenziale dopo l’incidente aereo costato la vita al Capo di Stato Lech Kaczynski il 10 aprile scorso. La croce incarna ormai la contrapposizione laici-cattolici nel Paese e il dibattito ha assunto valenza politica dopo la presa di posizione del neo Presidente Komorowski.

“Migliaia di persone sono venute qui da tutta la Polonia, rendiamocene conto. E tutto per colpa del governo che ha politicizzato la questione” dice un manifestante a favore della croce.

Subito dopo la usa elezione, il 4 luglio, Bronislaw Komorowski aveva annunciato che la croce sarebbe stata spostata all’interno della chiesa di Sant’Anna.

“Dovevamo essere qui per dire no a questa croce, come c‘è chi è venuto per difenderla. Per difendere qualcosa che non dovrebbe restare qui” dice un manifestante.

La croce è stata depositata dagli scout polacchi. Da alcune settimane un minimo di 30 persone si alternano per vegliare sull’oggetto ed evitare che venga rimosso, come si era cercato di fare, senza successo, la scorsa settimana.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Guinness dei primati per l'Uomo dell'Amazzonia