ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Chiusa una moschea ad Amburgo. "Reclutava miliziani per la jihad"

Lettura in corso:

Chiusa una moschea ad Amburgo. "Reclutava miliziani per la jihad"

Dimensioni di testo Aa Aa

Avrebbe continuato a reclutare aspiranti terroristi islamici, la moschea di Amburgo chiusa dalla polizia tedesca. L’operazione ha messo i sigilli al luogo di culto frequentato abitualmente da più di 250 fedeli, il venerdi e nei giorni di preghiera.

Il ministro regionale per gli affari interni, Christoph Ahlhaus:

“Abbiamo scoperto che nei dintorni di questa moschea e nell’associazione culturale collegata, giovani fedeli venivano educati al radicalismo e preparati a partecipare alla cosiddetta guerra santa. Non potevamo accettare che questo accada sotto i nostri occhi e nel centro di Amburgo”.

Nel corso dell’operazione la polizia di Amburgo ha sequestrato numerosi computer e altro materiale amministrativo, proveniente sia dalla moschea che dalla contigua associazione culturale.

La moschea, in passato conosciuta come al-Quds, nel 2001 venne passata al setaccio dopo gli attentati dell’undici settembre a New York. Infatti, era uno dei luoghi frequentati da Mohamed Atta, considerato uno degli strateghi degli attacchi contro gli Usa.

Per la polizia di Amburgo attorno alla moschea non avrebbero mai smesso di ruotare personaggi di rilievo della jihad. Secondo l’accusa, l’associazione culturale islamica avrebbe avuto in realtà l’obiettivo di inviare aspiranti miliziani ai campi di addestramento in Uzbekistan.