ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Alluvioni, Pakistan in ginocchio. l'Onu: "Peggio che lo tsunami del 2004"

Lettura in corso:

Alluvioni, Pakistan in ginocchio. l'Onu: "Peggio che lo tsunami del 2004"

Dimensioni di testo Aa Aa

Le alluvioni in Pakistan stanno causando danni e perdite superiori a quelle dello tsunami del 2004. Lo affermano fonti delle Nazioni Unite, che indicano in 15 milioni il totale delle persone colpite in qualche modo dalla catastrofe.

Oltre 1500 i morti a causa di frane e crolli, città e villaggi sommersi dalle acque, e in ogni villaggio una tragedia. Come quella che ha colpito questa famiglia del distretto di Nowshera, che nella furia delle acque ha visto scomparire un figlio. E ora, davanti ai giornalisti, racconta.

“Io ero a un chilometro di distanza, immerso nell’acqua, quando un vicino mi ha detto: guarda, ci sono dei piedi umani. Quando sono arrivato vicino ho visto che erano i piedi di mio figlio… Ho riconosciuto mio figlio dai piedi”.

Per il primo ministro pakistano, in visita nelle zone inondate, il paese non può farcela da solo, ed ha bisogno degli aiuti internazionali per far fronte alla catastrofe che ha colpito da nord a sud tutte le province.

Ma situazioni di emergenza non si registrano solo in Pakistan. Anche diverse regioni dell’India sono da giorni colpite. Nella regione hinmalayana del Ladakh, si contano già 150 morti, e si teme che il bilancio possa rapidamente aumentare.

Migliaia di soldati e poliziotti impegnati nei soccorsi, cercano in ogni casa eventuali feriti, e tentano di dare le prime cure. Essendo a volte testimoni di qualche tipo di miracolo. Come quello che ha salvato la vita a questa piccola di due anni, sopravvissuta alla furia delle acque con solo qualche escoriazione.