ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Santos si insedia nel segno della riconciliazione con il Venezuela

Lettura in corso:

Santos si insedia nel segno della riconciliazione con il Venezuela

Dimensioni di testo Aa Aa

Santos propone un dialogo franco e diretto. Chavez si dice disposto a voltare pagina. La nuova era nei rapporti tra Colombia e Venezuela sembra essere iniziata, con l’insediamento del nuovo Presidente colombiano. Juan Manuel Santos ha prestato giuramento a Bogotà, nel segno della riconciliazione con i Paesi vicini. “Uno dei miei principali obiettivi da Presidente – ha detto Santos -è quello di ricostruire le relazioni con il Venezuela e l’Ecuador, ristabilire la fiducia, e privilegiare la diplomazia e la prudenza”.

Ad ascoltarlo, una folla di circa cinquemila persone, e un centinaio di delegazioni straniere. Presente anche il ministro degli Esteri venezuelano Nicolas Maduro. Poco prima del discorso di Santos, in diretta tv, il presidente venezuelano Hugo Chavez aveva teso la mano al nuovo capo di Stato: “Sono pronto ad andare in Colombia, a incontrare il nuovo Presidente colombiano. Non ho problemi. Amo la Colombia e sarà un onore essere di nuovo in territorio colombiano con un messaggio di fratellanza, di pace, di integrazione e di rispetto”.

Le relazioni tra i due Paesi hanno raggiunto il punto più basso con una serie di accuse reciproche. La Colombia ha accusato il Venezuela di dare rifugio ai guerriglieri delle Farc, il Venezuela ha criticato la Colombia per le basi statunitensi sul suo territorio. Il momento più basso è stato raggiunto il 22 luglio, con la rottura delle relazioni diplomatiche su iniziativa di Chavez. Ora, i leader dei due Stati latinoamericani sembrano volere cambiare rotta, e superare una crisi che costa troppo a entrambi, prima di tutto da un punto di vista economico.