ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

A Kabul le salme degli 8 operatori umanitari

Lettura in corso:

A Kabul le salme degli 8 operatori umanitari

Dimensioni di testo Aa Aa

Le salme degli otto medici, operatori umanitari dell’ Ong cristiana International Assistance Mission, uccisi in Afghanista, sono arrivate stamani a Kabul.

Il team di medici era stato mandato in missione nelle lontane province di Badakshan e Nuristan. Della squadra facevano parte sei americani, un medico tedesco, due afghani e una giovane dottoressa britannica. Ameno una guida afghana è riuscita a salvarsi.

A capo del team: Tom Little, direttore esecutivo della Ong, che viveva in Afghanistan da quasi 40 anni.

Questa missione era finita. Gli operatori umanitari , a bordo di fuoristrada, avevano appena passato il confine della provincia del Nuristan e si stavano inaddentrando nel Badakhachan quando sono stati attaccati. Il Nuristan è una provincia sotto forte influenza talibana, il Badakhachan resta invece una delle zone più tranquille dell’Afghanistan nord-orientale.

L’attacco è stato rinvedicato dai Taleban. secondo i quali i medici erano in realtà dei missionari cristiani.

La pista del furto non viene tralasciata, dopo l’attacco le vittime sono state derubate di tutti i loro strumenti e del denaro di cui erano in possesso.