ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Mosca soffoca, ambasciate sconsigliano viaggi in Russia

Lettura in corso:

Mosca soffoca, ambasciate sconsigliano viaggi in Russia

Dimensioni di testo Aa Aa

Le autorità russe invitano a non uscire di casa, le ambasciate sconsigliano di recarsi in Russia. In una Mosca che soffocata, è ormai difficile riuscire a vedere gli edifici. E respirare. La cappa di fumo acre e nocivo è sempre più fitta, la visibilità è ridotta a un centinaio di metri e la concentrazione di monossido di carbonio già 6 volte oltre la soglia di sicurezza. Il fumo penetra anche in profondità, nella metropolitana della capitale russa. Le previsioni meteo, per ora, non lasciano molta speranza. E anche negli aeroporti si registrano disagi. Il via libera all’atterraggio o al decollo degli aerei viene dato caso per caso.

Agli oltre 10 milioni di cittadini moscoviti, gli esperti chiedono di adottare le dovute precauzioni: “A causa dell’attuale livello di inquinamento, invitiamo a non uscire di casa – dice Yelena Lezina, del Servizio di monitoraggio ambientale -. Occorre prendere tutte le precauzioni possibili per ridurre il rischio di contaminazione. Se si esce, occorre proteggersi con mascherine. Non si dovrebbero utilizzare ventilatori, occorre cercare di non lasciare che il fumo penetri in casa”.

Nel Paese sono ormai oltre 600 i focolai accesi.

Al lavoro, per contenere gli incendi di foreste e torbiere ci sono più di 150.000 persone. Centinaia di migliaia gli ettari distrutti. Più di 50 persone sono già morte, oltre 4.000 sono rimaste senza una casa. E l’allarme riguarda anche alcuni siti nucleari.