ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Carne da bovini clonati venduta in Gran Bretagna

Lettura in corso:

Carne da bovini clonati venduta in Gran Bretagna

Dimensioni di testo Aa Aa

Carne di manzo da capi clonati è stata venduta e consumata in Gran Bretagna. L’agenzia britannica che controlla il settore alimentare ha rintracciato l’origine di due tori, nati da un capo clonato negli Stati Uniti, uno dei quali è stato macellato e commercializzato un anno fa.

Pur assicurando che non risultano rischi per i consumatori, l’agenzia chiarisce che questi prodotti devono essere autorizzati prima della vendita.

“I test condotti in America sulla carne e sul latte di animali clonati indicano che questi prodotti sono esattamente identici al latte e alla carne prodotti normalmente”.

La notizia riaccende il dibattito sulle implicazioni etiche della clonazione e sulla sicurezza dei prodotti derivati da animali clonati. Oltre che sulla progressiva industrializzazione delle pratiche di allevamento.

“Spesso, dopo appena tre cicli di mungitura, gli animali sono in condizioni tanto precarie da dover essere abbattuti. In Gran Bretagna siamo passati a un sistema fortemente industrializzato. La clonazione non fa che esasperare questo processo”.

Gli Stati Uniti hanno approvato nel 2008 la commercializzazione di prodotti alimentari derivati da animali clonati. In Europa, la vendita di questi prodotti e vietata, ma non l’importazione di embrioni estratti da animali clonati.