ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Accuse reciproche tra Libano e Israele

Lettura in corso:

Accuse reciproche tra Libano e Israele

Dimensioni di testo Aa Aa

Due versioni identiche, ma contrapposte. Libano e Israele si accusano a vicenda per l’episodio avvenuto lungo la frontiera. Dove il confine internazionale non coincide con la linea fissata dall’Onu al termine dell’ultimo conflitto. “Oggi abbiamo visto l’esercito israeliano penetrare nel territorio libanese – ha detto il Sottosegretario libanese ai Rapporti per il gli Affari parlamentari Michel Faroun -, questo ha condotto l’esercito libanese a rispondere a questa violazione”.

Il Libano promette di rispondere ad attacchi israeliani con tutti i mezzi a disposizione. Lo Stato ebraico inoltra una protesta formale all’Onu. “Gli spari contro l’esercito israeliano, che stava operando in coordinazione con l’Unifil sul versante israeliano del confine – ha detto il portavoce del Ministero degli Esteri israeliano – costituiscono una grande violazione della risoluzione Onu 1701”.

La risoluzione specifica che nella “zona cuscinetto” nel Libano meridionale possono dispiegarsi solo i militari dell’Unifil e quelli delle forze regolari libanesi. Ora occorre stabilire, prima di tutto, dove si trovassero i militari delle due parti al momento dello scontro.