ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Incendi senza tregua in Russia. Il patriarca Kirill: "Preghiamo per la pioggia"

Lettura in corso:

Incendi senza tregua in Russia. Il patriarca Kirill: "Preghiamo per la pioggia"

Dimensioni di testo Aa Aa

Continua a bruciare la Russia. Almeno 28 le vittime, per un fronte degli incendi che supera i 130.000 ettari, e uno sforzo dei soccorritori senza precedenti.

Fiamme che avvolgono boschi e case: immagini girate a 12 chilometri da Mosca, sufficienti a mostrare che il rischio rimane altissimo. Per i vigili del fuoco la priorità ora è di proteggere dalle fiamme i siti sensibili, come è il caso delle centrali nucleari.

L’emergenza incendi ha costretto all’evacuazione più di cinquemila persone. Tra di essi tutti gli abitanti di Maslovka, il piccolo centro andato completamente distrutto.

Uno scenario di distruzione che viene vissuto dai russi come una catastrofe collettiva, al punto che la guida spirituale della chiesa ortodossa, il patriarca Kirill, è sceso in campo.

Nel corso di una visita nella regione di Nizhny Novgorod, tra le più colpite dagli incendi, il patriarca ha invitato i fedeli a unirsi in preghiera “affinché la pioggia discenda sulla nostra terra”.