ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Esplode la casa di un comandante di Hamas a Gaza. Israele: "Non siamo stati noi"

Lettura in corso:

Esplode la casa di un comandante di Hamas a Gaza. Israele: "Non siamo stati noi"

Dimensioni di testo Aa Aa

Una forte esplosione, nella Striscia di Gaza, ha completamente distrutto la casa di un comandante militare di Hamas, che è rimasto ucciso. Fonti palestinesi sostengono che l’esplosione sia avvenuta dopo il passaggio di un aereo israeliano, ma le autorità ebraiche negano.

Il comandante di Hamas, suggeriscono da Israele, era un esperto nella preparazione di esplosivi, dunque lo scoppio potrebbe essere il risultato di un errore.

Più di trenta, a seconda delle fonti, il numero dei feriti, trasportati con ogni mezzo negli ospedali della Striscia.

Dopo una relativa calma, da qualche giorno si assiste alla ripresa degli attacchi palestinesi e delle ritorsioni israeliane.

Ieri, aerei con la stella di Davide hanno condotto un raid su Rafah, puntando sui tunnel che permettono alla Striscia di comunicare con l’Egitto.

Un intervento in risposta al lancio di missili palestinesi sulla zona di Askelon e Sderot, che pur causando danni materiali, non hanno prodotto vittime.

In questo clima di tensione in crescita, si fanno sempre più flebili le possibilità che i vertici dell’Anp tornino a negoziati diretti con Israele, come chiede da tempo il premier Netanyahu.