ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Varsavia ricorda la rivolta di 66 anni fa

Lettura in corso:

Varsavia ricorda la rivolta di 66 anni fa

Dimensioni di testo Aa Aa

Varsavia ha celebrato il sessantaseiesimo anniversario della rivolta contro l’occupazione tedesca. Iniziata il primo agosto del 1944, l’eroica, ma fallimentare battaglia si concluse poco più di due mesi dopo, con la disfatta dell’Esercito Nazionale Polacco e una città ridotta a un cumulo di macerie. Alla commemorazione era presente anche il nuovo presidente polacco Bronislaw Komorowsi.

Decine le cerimonie organizzate per ricordare la rivolta, da quest’anno oggetto di un documentario in 3D. Tanti effetti speciali, lontani dai filmati dell’epoca, ma forte testimonianza della rovinosa capitolazione della Seconda Guerra Mondiale.

Il tentativo di strappare Varsavia dalle mani dei nazisti prima dell’arrivo dell’Armata Rossa portò alla morte di circa 18.000 combattenti polacchi.

200.000 civili furono massacrati e circa 500.000 sopravvissuti furono deportati dalla città, distrutta per ordine di Adolf Hitler.

Stessa sorte era capitata al ghetto di Varsavia, che aveva tentato la sua rivolta l’anno precedente.