ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Scontri a Mosca tra polizia e opposizione

Lettura in corso:

Scontri a Mosca tra polizia e opposizione

Dimensioni di testo Aa Aa

Come il 31 di ogni mese, a Mosca, gruppi di opposizione e polizia si sono di nuovo scontrati durante un corteo in difesa del diritto a manifestare. Un centinaio di persone sono state arrestate dopo essersi radunate nel cuore della capitale russa al grido di slogan contro il governo.

Da circa un anno, ogni mese con 31 giorni diventa occasione per scendere in piazza a sostegno dell’articolo 31 della Costituzione che, appunto, tutela il diritto a manifestare. Le autorità lo concedono, ma fuori dal centro di Mosca. Da qui la sfida degli attivisti e i conseguenti scontri.

Anche in Ucraina si sono tenute simili manifestazioni, oltre che in segno di solidarietà con quelle russe, anche contro il governo del filo-russo Viktor Ianukovich, giudicato autoritario. Qui si è protestato nel segno dell’Arancione, colore di quella Rivoluzione che nel 2004 ha portato al governo una leadeship filo-occidentale, spodestata all’inizio di quest’anno. Alcuni manifestanti sono stati arrestati.