ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

A Duisburg il ricordo delle vittime della Love Parade

Lettura in corso:

A Duisburg il ricordo delle vittime della Love Parade

Dimensioni di testo Aa Aa

Duisburg si è fermata per ricordare le 21 persone morte alla Love Parade di sabato scorso. Il Cancelliere tedesco Angela Merkel ha interrotto le vacanze per partecipare alla cerimonia ecumenica che si è tenuta nella Chiesa del Salvatore, alla presenza, tra gli altri, del presidente tedesco, Christian Wullf. Il capo della Chiesa evangelica della Renania, Nikolaus Schneider ha espresso parole di cordoglio per le vittime della tragedia del 24 luglio al grande raduno di musica techno.

Dopo la cerimonia – trasmessa anche su maxischermi in altre chiese della città – migliaia di persone hanno sfilato verso il vecchio scalo merci dove era stato organizzato il raduno. Vicino al tunnel della tragedia, una distesa di fiori e candele. E il ricordo di qualcuno: “Sì, c’ero anche io – racconta un ragazzo -, sono stato travolto dalla folla”. “È così strano – dice una ragazza -, sarebbe potuto succedere a noi, è indescrivibile, non ho parole”..

L’evento era stato autorizzato per 250.000 persone. Secondo alcune stime, ce ne sarebbero state più di 1 milione. Nella calca, 21 persone, tra cui 7 stranieri, sono morte e centinaia sono rimaste ferite. E il sindaco di Duisburg è accusato di avere privilegiato il profitto a scapito della sicurezza, nonostante, a quanto sembra, gli avvertimenti della polizia.