ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Lega Araba: sì a negoziati diretti israelo-palestinesi

Lettura in corso:

Lega Araba: sì a negoziati diretti israelo-palestinesi

Dimensioni di testo Aa Aa

Quando Mahmud Abbas lo vorrà i negoziati diretti israelo-palestinesi potranno riprendere. In una riunione al Cairo, in Egitto, la Lega Araba si è dichiarata favorevole, lo ha detto Hamad Ben Gassem, il ministro degli esteri del Qatar al termine dell’incontro.

Il Presidente palestinese ha già detto che le precondizioni sono la garanzia di tornare alle frontiere del 1967 e la fine della costruzione delle colonie ebraiche. Da parte dell’ONU, degli Stati Uniti e anche dell’Unione Europea ci sarebbero forti pressioni su Abbas perché riavvii negoziati di pace diretti con Israele:

“Per i negoziati indiretti c‘è tempo fino alla fine di settembre – dice l’analista politico George Giacaman – Ci sono ancora 6 settimane, è abbastanza per lavorare a una soluzione diplomatica, se se ne trova una”.

I colloqui diretti si sono interrotti a fine 2008 in seguito all’offensiva contro Gaza. Il premier israeliano Benjamin Netanyahu si è detto pronto a discutere. Ma gli israeliani hanno sempre respinto le condizioni preliminari avanzate dai palestinesi. Secondo alcuni esponenti di Ramallah si tratterebbe solo di un gioco legato alla situazione della politica interna israelinana.