ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

GB, Cameron riforma il welfare

Lettura in corso:

GB, Cameron riforma il welfare

Dimensioni di testo Aa Aa

Il welfare britannico verso una profonda riforma. Il governo liberal-conservatore intende semplificare la complessa rete di benefici finora concessi ai disoccupati, unificandoli in una sola voce. L’obiettivo è rendere più efficiente un sistema da 105 miliardi di euro l’anno.

“Una semplificazione per ridurre i costi di amministrazione, che sono attualmente molto alti per il contribuente – dice il ministro del lavoro e delle pensioni Iain Duncan Smith -, e per rendere più facile per gli interessati ottenere quello di cui hanno diritto senza dover fare troppe file e senza dover correre da un ufficio all’altro”.

Dei 5 milioni di disoccupati britannici, un milione e mezzo ha percepito contributi durante 9 degli ultimi 10 anni.

“Sfortunatamente – dice il ministro-ombra Yvette Cooper – le misure prese dal governo stanno riducendo i posti di lavoro, aumentando il numero dei disoccupati con un incremento, quindi, del costo del welfare”.

L’esecutivo Cameron ha lanciato una consultazione sociale sulla riforma e conta di arrivare all’approvazione del Parlamento all’inizio dell’anno prossimo.