ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cina. In corso il recupero dei barili con sostanze chimiche affondati

Lettura in corso:

Cina. In corso il recupero dei barili con sostanze chimiche affondati

Dimensioni di testo Aa Aa

Si cerca di scongiurare il disastro ambientale nella provincia cinese di Jilin. E’ stata recuperata una parte dei tremila barili pieni di sostanze chimiche finiti nel fiume Songhua a causa delle inondazioni che nella provincia nord-orientale hanno provocato una trentina di morti negli ultimi giorni.
 
Le forniture di acqua sono state interrotte. I barili trascinati dalle piogge erano conservati nei depositi di due fabbriche chimiche di Jilin.
 
E’ allerta esondazioni anche in altre zone della Cina dove queat’anno le forti piogge hanno fatto oltre 900 vittime e quasi dieci milioni di sfollati.
 
Le squadre di esperti di Jilin stanno verificando la qualità dell’acqua che le autorità si sono affrettate a definire non contaminata.
 
“L’acqua viene esaminata ogni mezz’ora”, afferma uno di loro.
 
Il timore è che gli abitanti provino a recuperare i barili da soli. Come è avvenuto a Dalian dove secondo le organizzazioni ambientaliste i pescatori hanno contribuito a ripulire la zona colpita dalla marea nera senza guanti e senza maschere.