ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Pakistan: prosegue recupero vittime incidente aereo

Lettura in corso:

Pakistan: prosegue recupero vittime incidente aereo

Dimensioni di testo Aa Aa

Giornata di lutto nazionale in Pakistan. L’ha proclamata il governo in memoria delle vittime dell’incidente aereo, il più grave mai avvenuto nel Paese, costato la vita a 152 persone.

Le forti piogge monsoniche intanto rendono difficili le operazioni delle squadre di soccorso, da ieri al lavoro sul luogo del disastro per recuperare i corpi di passeggeri ed equipaggio dell’Airbus A321.

E le famiglie accusano le autorità: “Abbiamo atteso da ieri mattina fino ad oggi – racconta quest’uomo – e nessuno mi fornisce alcuna informazione sui miei parenti. Non so cosa stia succedendo. Tutti i corpi recuperati sono carbonizzati”.

Finora è stata accertata l’identità di una settantina di persone. Per gli altri ci vorrà ancora una settimana, perché occorrerà eseguire il test del DNA sui resti raccolti in circa 300 sacchi.

E mentre sono state recuperate le scatole nere dell’aereo, si fa sempre più largo l’ipotesi che a causare le schianto, sulle colline di Margalla, poco prima dell’atterraggio a Islamabad, sia stato il maltempo.

Il volo Airblue era decollato da Karachi alle 7:45 ora locale. Testimoni raccontano di averlo visto a bassa quota. Poi lo schianto sulle alture ricoperte da boschi. Le autorità pakistane hanno escluso si sia trattato di un attentato.