ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Arizona, sospesa la legge anti-immigrati

Lettura in corso:

Arizona, sospesa la legge anti-immigrati

Dimensioni di testo Aa Aa

Gli immigrati dell’Arizona cantano vittoria. Un giudice federale ha accolto in via preliminare il ricorso presentato dalla Casa Bianca contro la legge statale che prometteva, tra l’altro, arresti facili di immigrati clandestini. La decisione del giudice è giunta a poche ore dall’entrata in vigore della nuova normativa.

“Diceva bene mia madre – dice Tom Sjoberg – quando affermava che è meglio rimandare a casa la gente prima che abbia pulito la tua casa, cucinato il tuo cibo e curato i tuoi anziani per 20 anni”.

Varata dalla governatrice repubblicana dell’Arizona Jan Brewer nell’aprile scorso, la nuova legge sull’immigrazione ha subito suscitato un vespaio di proteste, provocando l’immediata reazione dell’amministrazione Obama che ha presentato un ricorso per abolirla.

“Certo che è una battuta d’arresto – afferma Brewer – e finché tutto non sarà chiaro non sappiamo esattamente cosa succederà. Sappiamo, indipendentemente da quello che è successo oggi, che l’una o l’altra parte faranno appello”.

Il giudice federale ha sospeso la norma che prevede di chiedere documenti a un passante basandosi solo sul ragionevole sospetto che sia un clandestino; e la possibilità di arrestare chi ha dimenticato i documenti a casa.