ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Nubi e aria avvelenata: Mosca soffoca per gli incendi

Lettura in corso:

Nubi e aria avvelenata: Mosca soffoca per gli incendi

Dimensioni di testo Aa Aa

Mosca rischia di soffocare a causa degli incendi che stanno devastando la sua regione. Una densa cappa di fumo riduce la visibilità e penetra fin dentro i palazzi, minacciando, secondo alcuni esperti, di fare quasi 200 morti al giorno.
Per le strade sempre più cittadini denunciano crescenti difficoltà a respirare e a dormire la notte. Altri si affidano invece all’ironia: sport al mattino e docce fredde la sera, i sarcastici rimedi con cui suggeriscono di porre un freno all’emergenza.
Oltre 50 soltanto nelle ultime 24 ore i nuovi focolai alimentati nelle aree circostanti Mosca, dal caldo record che sta colpendo tutto il paese.
Ad aggravare minaccia e densità del fumo è il fatto che insieme alle foreste i roghi interessino un crescente numero di torbiere.
Il risultato stimato dall’agenzia governativa che monitora i livelli dell’inquinamento è una presenza di monossido di carbonio nell’aria, fino a dieci volte superiore alla norma.
Finora vani gli sforzi di pompieri e squadre di soccorso: mentre le autorità locali sollecitano un intervento urgente del Cremlino, ad andare in fumo sono stati i raccolti di un’area già più grande dell’intero Portogallo.