ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Wikileaks, il fondatore Assange difende scelta pubblicare documenti riservati

Lettura in corso:

Wikileaks, il fondatore Assange difende scelta pubblicare documenti riservati

Dimensioni di testo Aa Aa

Il fondatore del sito Wikileaks difende lo scoop della pubblicazione del materiale riservato relativo alla guerra in Afghanistan. Secondo Julian Assange “il buon giornalismo è controverso per natura”. Australiano, 39 anni, competenze da hacker e attivista per i diritti umani, l’uomo ha diffuso gli oltre novantamila documenti segreti sulla guerra relativi al periodo 2004-2009 anche a tre importanti quotidiani, al fine di denunciare gli abusi commessi e stimolare una reazione dell’opinione pubblica.

“Conosciamo i gruppi di cui abbiamo reso noti gli abusi – ha detto Assange – che cercano di criticare chi ha inviato il messaggio per distogliere l’attenzione dalla forza del messaggio stesso e non vediamo alcuna differenza tra la risposta della Casa Bianca su questo caso e quella di altri gruppi di cui ci siamo occupati”.

Il sito è stato fondato nel dicembre 2006 e opera attraverso server in Svezia e in Belgio, Paesi favorevoli alla protezione delle fonti. Un altro suo scoop era stata, lo scorso aprile, la pubblicazione di un video che mostrava l’attacco di un elicottero della Nato nel 2007 a Baghdad. I militari a bordo avevano aperto il fuoco su civili, uccidendo una decina di persone.