ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'UE adotta sanzioni severe contro l'Iran

Lettura in corso:

L'UE adotta sanzioni severe contro l'Iran

Dimensioni di testo Aa Aa

Nuove sanzioni contro l’Iran. Le ha adottate il Consiglio dei ministri dell’Unione Europea riunitosi a Bruxelles. Le misure, preannunciate dal capo della diplomazia dei 27 Catherine Ashton, hanno una portata economica senza precedenti.

Così Guido Westerwelle, ministro degli Esteri tedesco: “L’Iran ha il diritto di utilizzare l’energia nucleare per scopi civili, ma ha l’obbligo della massima trasparenza, perché non possiamo accettare che l’Iran si doti di armi nucleari. Il fatto che l’Europa sia unita e parli a una sola voce, sortirà un effetto sulla retorica iraniana”

Domenica Teheran aveva annunciato di essere pronta a negoziare le modalità di scambio di combustibile nucleare, come già concordato a maggio con Turchia e Brasile. Proposta poi rifiutata dal gruppo dei 5+1.

“L’Iran – sostiene Mark Fitzpatrick dell’Istituto internazionale di Studi strategici – ha più volte dimostrato la propria capacità di anticipare le sanzioni sostenendo di voler negoziare, ma poi in realtà non si andava da nessuna parte. Bene, questa volta, vengono imposte sanzioni che daranno all’Iran la ragione per trovare una soluzione a un tavolo di negoziati”.

Le misure restrittive colpiscono il settore energetico, finanziario e dei trasporti: saranno blocati gli investimenti, e l’assistenza tecnologica nel campo dell’estrazione e della raffinazione di petrolio e del gas naturale. Verranno congelati gli attivi delle banche iraniane depositati all’estero. Limitate le coperture assicurative alle transazioni commerciali.